TRANSLATOR

botero

botero


La signora Novella è una donna splendida. 84 anni portati con fierezza. Giallo pannocchia i capelli, labbra rosso acceso da un rossetto perennemente sbavato, due figli che non hanno studiato ma “ cosa vuoi, i soldi li hanno, che importa se sono somari?”. Rimasta vedova giovanissima di un proprietario terriero si è arrotolata le maniche e ha iniziato a gestire il patrimonio lasciatole in eredità. Poi si è data al petrolio o, meglio, ai distributori di benzina. Ne possiede cinque sparpagliati in tutta la provincia. Con queste credenziali andammo a N.Y.C. e, quel pomeriggio, mi trascinò con sé per farle da traduttrice. Negozio di souvenir: occhiali a corona della statua della libertà, palle di vetro con la neve che cade sull’Empire, magliette I (cuore) N.Y.C., pantaloni stars & stripes. Io contratto con i gestori cinesi. “ How much? How much? How much?” Continuo a chiedere per ogni oggetto e, diligentemente, traduco. Dopo la quinta volta la Novella, donna concreta, mi fissa dritto negli occhi ed esordisce: “ Ma qui in America danno tutto omaggio?” La guardo sbalordita. “Tu continui a dire omag omag! Ma da domani prendo la residenza qui e giuro sulla bandiera!”.

Donna benedetta da Dio.

TRANSLATORultima modifica: 2014-03-07T10:48:26+01:00da notimetolose@v
Reposta per primo quest’articolo

14 pensieri su “TRANSLATOR

  1. Che fatica ho fatto per arrivare qui, si vede che sbaglio qualcosa.
    In ogni modo è una vera gioia ritrovare le tue donne grasse e ignoranti (almeno in questo caso). Sono donne conosciute, donne che amo e che non mi piaceva perdere.
    Ora ci siamo, sono contenta e alla prossima.

  2. Ciao Noti, ci sto provando a lasciarti un commento, ma myblog ha deciso di censurare chi ha cambiato piattaforma, pur usando gli stessi dati, non mi permette di commentare sugli utenti myblog, non capiscono che vi stanno isolando.

    Notte buona Noti
    Tina

Lascia un commento